stupendo Papa

Incrocio tra il 322 e la strada delle gallerie

Incrocio tra il 322 e la
Strada delle Gallerie
(click per vedere le foto)

Chiariamo subito: quello di Roma non c’entra niente, su quello la penso in modo molto diverso 😀

Stupendo è il rifugio Papa, sul Pasubio, quando si ha la fortuna di arrivarci in una giornata come quella di ieri, 2 agosto.
Abbiamo scelto il vecchio percorso della Super Pippo (la corsa che si tiene a inizio Ottobre) partendo da S.Antonio (il primo paese dopo Valli del Pasubio) e percorrendo la valle fino ad incrociare il sentiero 322, che sale dritto come una scala a pioli fino a 2000 metri, dove si collega alla la Strada delle Gallerie.

Da lì abbiamo continuato per la strada delle gallerie fino al rifugio Papa, dove una fetta di torta ed un panino hanno rimediato alle voragini delle nostre pance. Al rifugio abbiamo saputo di una recente ordinanza che vieta il passaggio sul sentiero 322 a causa – pare – della pericolosità legata all’alto numero di massi instabili nella parte alta. In ogni caso non abbiamo trovato avvisi o segnalazioni di alcun genere per tutta la lunghezza del percorso.

Per ridiscendere abbiamo optato per i sentieri 300 e 320, sicuramente più agevoli anche se indubbiamente meno spettacolari dal punto di vista del paesaggio. Ma il sottobosco finale, prima di raggiungere la strada del Pian delle Fugazze, era una vera delizia…

Alla fine abbiamo registrato un dislivello positivo di 1550 mt per 15,5 km. Il tempo impiegato, oltre cinque ore, è condizionato non solamente delle numerose pause legate a fotografie e attività di p.r. (leggi incontri di alcuni amici in senso contrario) ma anche dei due errori di percorso che ci hanno portati fuori strada nella parte bassa della vallata.

1 commento
  1. titeyogarunner
    titeyogarunner dice:

    ha ha questo Papa è molto superiore all ‘altro: x arrivarci altro che via crucis e poi,una volta su si è veramente trasfigurati e si hanno vere visioni mistiche !

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.