linea di confine

infanzia e pubertà (0-14)

infanzia e pubertà (0-14)

hai cinque anni e cominci a sentirti in colpa… leggi tutto
adolescenza (15-18)

adolescenza (15-18)

verso i quattordici anni, non hai più alcun dubbio: qualcosa non ha funzionato per il verso giusto… leggi tutto
maturità, per così dire (19-36)

maturità, per così dire (19-36)

a vent’anni, dopo i primi rapporti sessuali normali con le ragazze… leggi tutto
seconda vita (> 36)
dopo aver “confessato” in TV il mio segreto… leggi tutto

I maschietti da una parte, le femminucce dall’altra

yoga: unione

yoga: unione

Iniziano a dividerci appena possono, in nome di quella linea, immaginaria ma solida come una roccia, che separa in modo drastico la donna e l’uomo, il femminile e il maschile.
Ho passato una mezza vita a guardare l’altro gruppo, quello a cui non appartenevo, domandandomi perchè mai fossi finita dalla parte sbagliata. Sentivo totale affinità con le bambine (e con le ragazzine poi), ma crescendo arrivò anche il momento dell’attrazione, e cominciai a non capire più nulla.

In una sorta di dubbio amletico, mi ritrovai consumata da un dilemma che si rinnovava quotidianamente, e con sempre maggiore vigore: avere quella donna che tanto mi piaceva, o essere lei. Per anni continuai a seguire entrambi i richiami, donna con me stessa, e maschio con il resto del mondo, sperando che un giorno le cose si sistemassero da sole. Ma questo non succedeva…

Linea di confine

Queste pagine sono un piccolo racconto per periodi (e immagini) di questo percorso durato trentacinque anni; anni nei quali sono stata bambina e bambino, ragazzina e ragazzino, giovane donna e giovane uomo, fino al giorno in cui sono diventata, finalmente, ciò che sono oggi: una persona (per la precisione, una persona in pace).

L’immagine qui riportata, che mi colpì al primo sguardo perchè sintetizza con semplicità e precisione il mio sentire più profondo, mi è stata gentilmente procurata dalla mia prima insegnante di yoga. Le sue parole, introducendo la prima lezione, suonavano più o meno così:

YOGA deriva dalla radice sanscrita YUG che significa unire, legare assieme, aggiogare. Ha avuto origine in India migliaia di anni fa.
E’ una scienza completa della vita che comprende il corpo, la mente e lo spirito. Un mezzo per ritrovare uno stato di unità, un mezzo per vivere in armonia con noi stessi e con ciò che ci circonda.

Fu una folgorazione: sapevo che l’incontro con lo yoga sarebbe prima o poi giunto, ma non immaginavo quanto la sua filosofia di fondo fosse vicina alla mia realtà.