immagini… illuminate

Self portaits (with light games) along the stairs

Self portaits (with light games) along the stairs

Self portaits (with light games) along the stairs

Self portaits (with light games) along the stairs

Self portaits (with light games) along the stairs

Self portaits (with light games) along the stairs

Per molti anni ho frequentato con passione la strada dell’autoscatto: era l’unico modo che conoscevo per dare un po’ di spazio alla mia femminilità. Era un modo per dedicare a me stessa un po’ di tempo nell’ambito di una vita in cui, al di fuori di quei rari momenti, Mia non esisteva proprio.

Da quando la mia vita e la vita di Mia sono la stessa cosa non c’è più nulla di me che rimanga fuori dalla quotidianità, così questa attività è andata via via diminuendo. Devo dire però che mi diverte ancora, e occasionalmente dedico qualche ora del mio tempo a giocare con me stessa e con la mia femminilità, cercando di “catturarla” al meglio.

A volte ottengo risultati che a me paiono buoni: mi vedo bella e quasi… femminile, e tanto mi basta. Difficilmente (o forse mai) mi capita di realizzare qualche scatto che si possa definire interessante dal punto di vista della fotografia.

Questa volta però è successo che la combinazione è stata particolarmente favorevole: la scala, la luce dall’alto, l’inquadratura con il grandangolo da sotto… il risultato è al di sopra delle aspettative: sono al tempo stesso la modella e il fotografo, e entrambi mi sembrano… ben illuminati 😀

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.